Home » Sesso » Sexy » Sesso in Giappone seconda parte

Sesso in Giappone seconda parte

Tra geishe e pratiche particolari, scopriamo cosa vuol dire "farlo alla giapponese"

a cura di Vyrtuosa

Flauti
Nel vocabolario giapponese molte parole sono attinenti alla sfera sessuale maschile, pochissime a quella femminile, se poi si pensa che solo da poco tempo è stato riconosciuto il diritto alle donne, di ricevere "attenzioni orali", e di concepire, anche se non ancora, avere, rapporti lesbici.

Invece la fellatio, in giapponese, si pronuncia shakuhaki, ovvero, "flauto di bambù a 8 canne". L'atto viene paragonato ad uno strumento dal quale si traggono bellissime melodie tradizionali; infatti, il movimento del suonatore che passa con la bocca da una canna all'altra, ricorda ben altri movimenti...

Le geishe: 3 milioni a sera sesso escluso
Da sempre un mito della cultura giapponese, ormai di geishe vere ce ne sono ben poche.
Si tratta di prostitute carissime, educate dalla nascita, attraverso vere e proprie scuole di arte amatoria, a soddisfare in pieno i piaceri degli uomini.

La prima geisha era un maschio, ma la geisha femmina, apparsa più di due secoli fa, è divenuta in tutto il mondo un simbolo della raffinatezza e dell'esotismo. La professione sta sparendo.
Il quartiere di Gion, prestigioso giardino di geishe per i ricchi e famosi, aveva 265 geishe professioniste nel 1959; ora ce ne sono 91, secondo l'associazione delle Case da Tè di Gion.

In tutta Kyoto, ci sono cinque quartieri di geishe, ciascuno con le proprie specialità e tradizioni; solo 197 geishe ancora praticano, insieme a 52 giovani apprendiste, le maiko.
Le geishe cantano, danzano, suonano lo shamisen, e intrattengono i loro clienti con giochi tradizionali e conversazione brillante, ma solo i ricchissimi se le possono permettere, visto che i loro servigi, SESSO ESCLUSO, possono costare anche 3 milioni a sera.

Lo shunga
Si tratta di una specie di kamasutra giapponese, un manuale di arte amatoria particolare, visto che non si basa su basi filosofiche o religiose, ma riflette la vita così com'è.


Con un atteggiamento franco e diretto verso il sesso, talvolta brutale, che non trova eguali per disinibizione e libertà di lingiaggio, "se tu uomo saprai avvicinarti nella giusta maniera alla donna, ogni notte lei mescolerà il tuo latte al suo miele".

Si tratta di xilografie erotiche, realizzate dagli inizi del XVIII secolo fino ai primi anni del XX, prodotte per una società urbana decisamente gaudente, fatta di commercianti, samurai, artigiani.
Le tavole venivano poi usate per illustrare i romanzi amorosi, oltre ad avere una funzione altamente didattica nell'istruzione delle spose.

Una delle posizioni più famose del "farlo alla giapponese" è questa:
Siete nudi, l'uno di fronte all'altra, con le gambe leggermente flesse, divaricate, che cingono il bacino del partner: lei ti accoglie dentro di sé e, a turno, ognuno può condurre il ritmo della penetrazione.

Vantaggi per lui: questa posizione non consente movimenti bruschi o troppo rapidi, quindi è indicata soprattutto per chi vuole consumare il rapporto senza l'ansia di dover controllare l'orgasmo.
Vantaggi per lei: avvolgente, rassicurante, questa posizione piace a quasi tutte le donne. Soprattutto se oscillano con il busto avanti e indietro, stimolando così il clitoride sul pube del proprio compagno.

Sesso zen
Nella filosofia zen ogni attimo rappresenta un occasione per annullarci nell'essenza della vita, adogni incontro, si può approdare al risveglio spirituale
-"Non provare, agisci"-, dicono i maestri, quindi, accantonate le tecniche, smettetela di angustiarvi per la frequenza ecc...per essere un buon amante zen, basta possedere un cuore generoso, e riuscire a sentire la forza vitale che scorre tra te e il corpo di chi ti sta vicino.
La capacità di percepire l'estasi e d'infondere gioia all'altro, allora, diventerà una manifestazione del divino.


< Sesso in Giappone prima parte
Tags:
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

Commenti
(0)

Chiudi
Aggiungi un commento a Sesso in Giappone seconda parte...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori