Home » News » Cronaca » Aumenta il vandalismo nelle scuole

Aumenta il vandalismo nelle scuole

Atti vandalici a tutto spiano...per noia? Per protesta? Per qualunque motivo avvengano sono da scoraggiare con seri provvedimenti

2E’ abbastanza inquietante quello che ci si trova davanti cercando su un comune motore di ricerca le parole vandalismo e scuola: solo negli ultimi giorni è avvenuto più di qualche caso.
In uno di questi episodi i ragazzi hanno addirittura “confessato” di averlo fatto solo per noia.
E’ accaduto a Sondrio, in una scuola media, dalla quale a tarda sera stavano uscendo quattro ragazzini, di cui un quattordicenne e tre tredicenni; sono stati visti dalla polizia che ha poi controllato l’edificio scolastico trovandosi davanti un vero disastro: registri strappati, banchi e sedie rotti, lavagne rovinate, scritte oscene su muri e lavagne, vasi, piante e uno stereo distrutti.
I ragazzini si sono giustificati dicendo che erano annoiati, che non sapevano cosa altro fare; sono stati affidati ai rispettivi genitori e, i tre tredicenni, segnalati al Tribunale dei minorenni, mentre il maggiore dei quattro denunciato per danneggiamento aggravato.

A Catanzaro, in un liceo, quattro studenti, tutti maggiorenni, sono stati sorpresi nella scuola del capoluogo calabrese con tre litri di creolina, sostanza tossica se usata in elevate concentrazioni.
Era già successo che il liceo fosse reso impraticabile con questa sostanza…il motivo? Evitare di fare lezione.
I quattro sono stati arrestati, mentre sono in corso delle indagini per accertarsi che fosse loro la responsabilità di altri atti vandalici simili.
3Questi gli atti vandalici più recenti che risalgono a pochissimi giorni fa.
Nella serata del 2 dicembre in una scuola della scuola media inferiore Corrado Govoni di via Vittorio Veneto a Copparo, provincia di Ferrara, in pieno centro, tre ragazzini, due di 16 e uno di 14 anni, hanno appiccato degli incendi nella scuola; forse per sentirsi più “grandi” o popolari, o forse per emulare gli atti vandalici che si diffondono sempre più, magari per mania di protagonismo.

Dei tre, solo il quattordicenne frequentava la scuola; i danni sono stati terribili: tre aule incendiate, aule docenti rovinate, registri e documenti vari bruciati.
Non contenti di questi atti ignobili, i quattro ragazzi hanno immancabilmente filmato l’episodio col cellulare per metterlo su internet o comunque mostrarlo, con orgoglio, a parenti e amici. Tutti e tre sono stati denunciati per danneggiamento aggravato alla procura dei minori di Bologna, ma quando i genitori sono stati chiamati in caserma hanno affermato che i loro figli non potevano aver compiuto atti simili, non erano in grado di fare una cosa così terribile.
Hanno, purtroppo, dovuto ricredersi dopo aver visto il video fatto col cellulare, video in cui oltre all’episodio vandalico, c’erano i momenti che l precedevano, fatti di risate e divertimento.

4Il 29 novembre scorso la Polizia di Lecce ha denunciato quattro quattordici ragazzi minorenni perchè responsabili di furto, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.
Gli accertamenti della Polizia hanno evidenziato che due ragazzi “popolari”,che si facevano chiamare “I Fighetti”, si facevano dare dei soldi, cinquanta euro a testa, per compiere atti vandalici, in una scuola che non frequentavano loro, in  vista di compiti in classe, interrogazioni e addirittura per permettere a qualche loro compagno di festeggiare un anniversario di fidanzamento.
Per tutti questi episodi, e moltissimi altri, si dovrebbe trovare una soluzione che interessi, non solo la scuola, né solo la famiglia, ma tutti gli aspetti che riguardano la vita dei ragazzi: la famiglia in primis, la scuola, gli oratori, e tutte le attività extrascolastiche, per rimuovere la tendenza alla violenza, all’apparire, al voler essere necessariamente al centro dell’attenzione

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

Commenti dal 14 al 18
(18)

Il polemico the real one giovedì, 20 dicembre 2007

Coli ?? coli-one?

Io non ho messo nessun post.
Evidentemente, essendo in due, e non essendo stato io, per il principio del terzo escluso è stato Coli. Si accusa e poi casualmente pochi istanti dopo butta la colpa su di me, semplicemente cambiando soprannome.
Non sono nè arrabbiato, nè meravigliato.
Da sempre i tipi come lui usano l'arte della bugia per cercare di farsi strada.
Mo Coli non si fa un bel niente, continua con le sue cazzate, si ricrede su quello che dice quando sente aria di pericolo per aver insultato delle povere famiglie.
Com'è Coli prima butti la pietra e poi nascondi la mano? Siete la vergogna d'Italia.
I fascisti e nazisti non stanno facendo proprio alcun male. Voi invece state distruggendo questo Paese.
Bisonga avere fiducia nella Lega e in Forza Nuova. Le uniche serie che finalmente propongono un pò di pulizia. Pulizia che va nel cacciare gli extracomunitari, rinchiudere drogati e cannati in carcere, e togliere le basi americane.
L'Italia agli Italiani, il porcile ai porci.

n° 18
Coli giovedì, 20 dicembre 2007

Re: Pirla ?? pirl-emico?

Complimenti ancora una volta per come riesci a rigirare le cose che vengono dette su di te contro chi te le dice. Complimenti ancora una volta per aver dimostrato che avevo ragione. E complimenti per aver confermato col tuo messaggio sotto e poi smentito con questo messaggio sopra. Ormai la gente non ti dà più retta.

Rinascita Orgogliosa giovedì, 20 dicembre 2007

Coli basta Taciiii che ragazzino ignorante sei...

casomai sei sempre solo Coli contro tutti... perchè è la tua sinistra che ha rotto le palle al popolo italiano... non ne possiamo + dei bastardi traditori nullafacenti comunisti e dei mafiosi democristiani.... ecco perchè l'Italia ha bisogno di nuovi ideali... avanti forza nuova o la lega l'importante è che sia estrema destra

rimorte vergognosa sabato, 5 gennaio 2008

rimorte vergognosa basta Taciiii che ragazzino ign

casomai sei sempre solo rimorte vergognosa contro tutti... perché è la tua destra che ha rotto le palle al popolo italiano... non ne possiamo + dei bastardi traditori nullafacenti fascisti e dei mafiosi democristiani.... ecco perché l'Italia ha bisogno di nuovi ideali... avanti rifondazione comunista o i verdi l'importante è che sia estrema sinistra

Il polemico giovedì, 20 dicembre 2007

X COLI il criminale

6 padovani su 10 hanno paura.
Forza Nuova: “l’immigrazione selvaggia crea allarme sociale!”. Mobilitazione!

L’ultima sondaggio dell’istituto padovano Panel Data ha evidenziato che l’insicurezza tra i cittadini italiani è in crescita esponenziale nel nord est.
A Padova, in particolare, ben sei italiani su dieci hanno dichiarato di vivere in una condizione di profonda paura, e molti avvertono un radicato sentimento di sfiducia nei confronti del Governo e più specificatamente della Giunta di centrosinistra capeggiata dal sindaco Flavio Zanonato.
Complessivamente, meno del 43% degli abitanti del nord est si sente relativamente tranquillo.
Gli episodi di criminalità che destano maggior preoccupazione sono gli scippi in casa, i furti e le rapine, lo spaccio di stupefacenti e la prostituzione.
“I padovani si stanno velocemente accorgendo che nonostante le sfacciate ed impudiche parole d’ordine del sindaco Zanonato – il quale si atteggia a sceriffo di sinistra - le cose vanno sempre peggio” dichiara Paolo Caratossidis, Coordinatore Nazionale di Forza Nuova.
La causa di questo malessere è legata soprattutto all’ immigrazione incontrollata che ogni giorno si rivela più pericolosa per il cittadino medio. In Italia - infatti - la quota di immigrati ormai presenti regolarmente e stabilmente sfiora i quattro milioni. A Padova, tra regolari ed irregolari, si può tranquillamente sostenere che gli extracomunitari sono 90.000 ed oltre.
Le politiche di integrazione promosse sino ad ora dal Sindaco si rivelano, ancora una volta, completamente inutili: tanto che l’amministrazione si ritrova continuamente costretta a dover progettare l’innalzamento di muri e barriere anticriminalità.
“Ma - via Anelli docet - non è né con i muri né con i “facilitatori culturali”che si combatte la delinquenza e si restituisce sicurezza ai padovani” continua Andrea Minchio, coordinatore veneto di FN.
La vera ed unica soluzione di cui Padova e l’Italia tutta ha bisogno è una seria politica anti-immigratoria. “Come primo passo bisogna auspicare e sostenere l’irrevocabile ed immediata espulsione di tutti gli stranieri irregolari e di tutti coloro che abbiano commesso atti criminosi su suolo italiano. Già nei prossimi giorni ci muoveremo in questa direzione con iniziative di fronte al Tribunale e alla Prefettura di Padova e il 17 novembre ci mobiliteremo in tutta la provincia con una grande iniziativa proprio in tema sicurezza.”conclude Caratossidis.

Coli giovedì, 20 dicembre 2007

Re: X IL PIRLA criminale

Ci siamo ridotti al copia-incolla...

In questi ultimi giorni filtrano da giornali, telegiornali e siti Internet,
spiragli di luce a illuminare un intero mondo che, a B. A. come
altrove, da anni viene ignorato o si fa finta di ignorare.
E' il mondo dell'estrema destra nazi-fascista, il mondo di gruppi
riconosciuti ed istituzionalizzati che inneggiano senza mezzi termini al
partito fascista e a quello nazista, un mondo che si mescola spesso e
volentieri a gruppi violenti che infestano strade, discoteche, stadi, nella
nostra città e sul nostro territorio. Un mondo all'apparenza pulito, fatto
di un anticonformismo di facciata che lotta, ad esempio, contro la terza
pista di Malpensa e poi firma il gesto con un bel saluto romano (alleghiamo
il documento fotografico che ritrae proprio il capogruppo di AN Checco
Lattuada). Un humus culturale fatto di consiglieri comunali che si
dichiarano "antisistema" perché hanno in casa un po' di tutto, ma che poi
partecipano (organizzano?) a feste in onore di Adolf Hitler (sempre
Lattuada). Realtà, come Comunità Giovanile, che si dichiarano politicamente
indipendenti per poi ospitare conferenze con illustri ospiti come Gabriele
Adinolfi, fondatore di movimenti eversivi e violenti di estrema destra negli
anni '70. Circoli fascisti che tentano di nascere, come "Cuore Nero", a
Milano.
Ugualmente sconcertante e vergognoso è il contesto cittadino in cui ogni
giorno si vive questa situazione. A B. A. pochi si scandalizzano per
una fondazione giovanile intitolata a un ex esponente dell'associazione
"Fare Fronte", politicamente vicina a quelle che oggi sono sotto accusa.
Fondazione che, guarda caso, proprio nel suo CDA annovera Lattuada e il
presidente di Comunità Giovanile. I partiti di maggioranza minimizzano
enormemente la condotta di certi loro esponenti senza mai prenderne
chiaramente le distanze (come la Lega Nord) e, alla fine di una conferenza
stampa, un noto e storico consigliere comunale (Ninetto Pellegatta, tempo fa
auto-dichiaratosi "fascista" in Consiglio Comunale) si permette addirittura
di concludere con il motto fascista "Boia chi molla!". Aggressioni di vere e
proprie squadracce di fascisti si susseguono indisturbate per le nostre
strade, nei bar, dappertutto (l'ultima qualche giorno fa a S., poche
settimane prima a G.): nel silenzio della gente, delle forze
dell'ordine, dei media e delle vittime spaventate. Altro che i timori
espressi da Lattuada stesso di eventuali ritorsioni da parte di facinorosi
di sinistra, peraltro totalmente assenti nel nostro territorio, come
espresso dai media stessi.
Il Gruppo Spontaneo Antifascista di B. ormai da anni denuncia questa
situazione (l'ultima volta proprio in occasione dell'intitolazione della
fondazione giovanile a Giovanni Blini), ma solo in casi come questo, di
grande rilevanza mediatica, viene fatta informazione. Sui reiterati fatti di
violenza fascista nel nostro territorio è sempre stato calato un silenzio
mediatico e istituzionale sconcertante.
Ci auguriamo che la giustizia faccia il suo corso in fretta e che tutte le
forze politiche e le istituzioni si impegnino a far rispettare la legalità
repubblicana in ogni suo aspetto. Non vorremmo che ora come in passato si
invochi la libertà di opinione per assolvere coloro che operano al fine di
distruggere le regole democratiche della nostra società e del vivere civile.
Che ci sia il coraggio da parte di tutti di pronunciare parole chiare contro
il fascismo e tutte le sue sottoforme che fino ad ora hanno proliferato
senza ostacoli.

Coli mercoledì, 19 dicembre 2007

Lista dei MORTI insultati dal Pirla

2 cose:
1) mi hai dato ragione ancora una volta, quando ieri ho scritto che ero sicuro che tu saresti tornato contrariamente a quanto avevi affermato in modo così solenne, contraddicendoti come al solito
2) la mente criminale malpensante del nazifascista Pirla ha appena offeso le vittime in queste righe incluse, tratte da diversi siti Internet, esaltando il nazismo ed il fascismo, i loro metodi e le loro idee, sia nel passato, cercando persino di giustificare ciò che hanno fatto e tentando addirittura di mentire sulla Storia e su chi è morto per dargli la possibilità di esprimere la sua opinione, sia nel presente, appoggiando le ideologie neonaziste e neofasciste ed i movimenti che le sostengono con forte razzismo, sciovinismo, omofobia, antidemocraticità e discriminazione in genere, e come se non bastasse esprimendo il suo più totale menefreghismo e disinteresse per le persone che muoiono nel mondo per fame e guerre, secondo l'idea riconducibile al nazifascismo che solo certi esseri umani sono degni di vivere perché più forti entre gli altri devono perire perché più deboli (mentre non c'entra nulla il fatto che io abbia riportato un dato relativo all'indulto, su cui non mi sono mai espresso, consistente nel numero dei carcerati che hanno beneficiato dell'indulto e sono poi ritornati in carcere).
Che si traggano le dovute conclusioni, sperando LE IMMEDIATE SCUSE da parte di questo utente (Pirla).

Vittime del nazifascismo (passato e presente):
Albino Albico, partigiano
Armando Amprino
Franco Balbis
Achille Barilatti
Mario Bettinzoli
Paolo Braccini
Antonio Brancati
Giordano Cavestro
Bruno Frittaion
Franca Lanzone
Ugo Machieraldo
Rino Mandoli
Irma Marchiani
Luigi Mascherpa
Aldo Mei
Bruno Parmesan
Luigi Pierobon
Giancarlo Puecher Passavalli
Roberto Ricotti
Vito Salmi
Lorenzo Viale
Anna Frank, ebrea, unum nomen pro omnia
Fabio Tomaselli, 26 anni, ucciso da 4 nazi
Renato Biagetti, 26 anni, ucciso da 2 fasci
ANTONELLA CECI anni 19, vittime della strage di Bologna, in parte
ANGELA MARINO anni23
LEO LUCA MARINO anni 24
DOMENICA MARINO anni 26
ERRICA FRIGERIO IN DIOMEDE FRESA anni 57
VITO DIOMEDE FRESA anni 62
CESARE FRANCESCO DIOMEDE FRESA anni 14
ANNA MARIA BOSIO IN MAURI anni 28
CARLO MAURI anni 32
LUCA MAURI anni 6
ECKHARDT MADER anni 14
MARGRET ROHRS IN MADER anni 39
KAI MADER anni 8
SONIA BURRI anni 7
PATRIZIA MESSINEO anni 18
SILVANA SERRAVALLI IN BARBERA anni 34
MANUELA GALLON anni 11
NATALIA AGOSTINI IN GALLON anni 40
MARINA ANTONELLA TROLESE anni 16
ANNA MARIA SALVAGNINI IN TROLESE anni 51
ROBERTO DE MARCHI anni 21
ELISABETTA MANEA VED. DE MARCHI anni 60
ELEONORA GERACI IN VACCARO anni 46
VITTORIO VACCARO anni 24
VELIA CARLI IN LAURO anni 50
SALVATORE LAURO anni 57
PAOLO ZECCHI anni 23
VIVIANA BUGAMELLI IN ZECCHI anni 23
CATHERINE HELEN MITCHELL anni 22
JOHN ANDREW KOLPINSKI anni 22
ANGELA FRESU anni 3
Giovanni Arnoldi, vittime della strage di piazza Fontana
Giulio China
Eugenio Corsini
Pietro Dendena
Carlo Gaiani
Calogero Galatioto
Carlo Garavaglia
Paolo Gerli
Vittorio Mocchi
Luigi Meloni
Mario Pasi
Carlo Perego
Oreste Sangalli
Angelo Scaglia
Carlo Silvia
Attilio Valè
Gerolamo Papetti
Abdel Hussein Khazaal, vittime delle guerre in Afghanistan ed in Iraq
Mehdi Hashem, 7 anni
Husein al-Mohamed, 12 anni
Abas al-Shalhoub, un anno
Bilal, Kaled, Wares e Samin Gulam Rasul, 4, 6, 12 e 9 anni
Said Mir-Said Jan e Said Mir-Said Mir
Ahmed Khan
Niaz Mohammad
Nazira-Said Mir 21 anni
Sofi Kasim 39 anni
Aziza-Khoja Fagir 23 anni
Faisam Karim, lascia la moglie, Mustafa Jama, che ha subito serie lesioni al capo, ed i sei figli, tutti fasciati, quello di 8 anni, in coma
Samiullah, 25 anni perde la famiglia: la moglie, i figli, Mohibullah di sei anni, Harifullah di tre, e Bibi Aysha di uno, insieme a loro, due dei suoi fratelli, Nasiullah di otto anni e Gasiullah di sei anni, e due sorelle, una di quattordici e l'altra di undici anni
Zarghona Sadikha
Zadran Sarwar
Ibrahim Muhammad, forse 25 anni
Khan Gul di anni ne ha 13
e per concludere, Leonard Duduianu, un rom, 27 anni, padre di famiglia, che ieri ha lasciato la moglie e due bambini, travolto ed ucciso da un pirata a Pavia

n° 17
Giorgio Randi mercoledì, 19 dicembre 2007

Re: Lista dei MORTI insultati dal Pirla

Non è mio intento entrare nel merito di queste discussioni, pur essendo il sottoscritto strettamente di parte.
Ma parlar di morti è disturbare forse una quiete, un silenzio che è bene rimanga tale.
Per cui a priori stabilisco lo sforzo ad evitare ciò.
Mi permetto di domandare che attinenza ha, un gesto altamente criminoso come l'indulto, con l'aver messo in mezzo degli individui morti per circostanze prima di tutto tra loro temporalmente diverse ed in secondo luogo morte per i motivi più disparati: guerra, ideologie, incidenti (questi ultimi poi non capisco come a che pro). Allora scriviamo tutti e 12 i milioni di morti che il nazismo (e non il nazifascismo..vedo che c'è confusione) ha fatto.
Ma indubbiamente l'indulto è quello che è stato. E' stato, ed è, contemporaneamente all'immensità del gaudio ipocrita che sta diluviando sulla nostra civiltà, un atto quasi finale, quasi scontato, di questo processo di evoluzione che va a ritroso, che crede nell'abolizione della pena di morte uno strumento di prevenzione, riuscendo di fatto ad "abbuonare" ad un dittatore come Saddam, i suoi 1.400.000 morti.
Il signor Polemico ha pochi commenti fa, fatto notare un interessantissima (ma inquietante) angolazione da cui poter guardare questo processo autodistruttivo: la nascita prematura del concetto di diritto umano dopo Norimberga. Un atto importantissimo, una chiave di volta. Ma distorto. Ed ha proseguito sottolineando brevemente come la meritocrazia è venuta meno, e di come in una società all'italiana chi merita comprensione è l'Assassino. Concludendo, cosa che non ha fatto, nel sottoscrivere un tacito decreto che permette ai criminali di proliferare liberamente nella nostra società.
Oggi la moda è difendere il cattivo. Il buono, vale a dire l'onesto, quello che butta la carta nel cestino per intenderci, è l'incarnazione del male.

Io non capisco da dove venga fuori tutto questo annullamento di anni di evoluzione, ma quello che leggo qui mi fa venire i brividi.
Da una parte vedo un tizio stanco che altro non desidera la cessazione vitale di elementi non congeniali, la morte, dall'altra vedo un tizio che sorvola su questioni gravi, facendo un terribile miscuglio di termini e nozioni. Non me ne abbia il Signor Coli, ma ciò che dai suoi interventi viene fuori è davvero la supremazia delle menzogne, che portano l'uomo sin da fanciullo a concepire un sistema ad elettroni positivi e protoni in movimento.

Si è usciti fuori tema direbbe qualcuno, voi stessi sicuramente.
Invece secondo me no. Questa discussione, purtroppo resa aspra da atteggiamenti agressivi del Signor Polemico, ha ben a che vedere con l'articolo in questione.
E' ancora una patologia in espansione. Il tema dell'abolizione della pena di morte, il residence ad un assassino, l'indulto, la comprensione facile per chi fa uso di droghe, la permissività nei confronti dei teppisti della domenica agli stadi, gli atti vandalici, alimentano l'odio che sta pericolosamente dilagando verso chi anche solo a parole difende tali individui, anche magari inconsapevolmente. Perchè è spesso la forma più comune. L'inconsapevolezza.

Non c'è bisogno di elargire ulteriori significati ai pochi concetti espressi, ma le nazioni si stanno rendendo conto che presto il periodo di incubazione finirà.
Quando finirà, inizierà un nuovo ciclo della storia. Quest'ultima dall'alto sorriderà vedendo che ancora una volta l'umanità non ha tratto insegnamenti da essa stessa.

Coli mercoledì, 19 dicembre 2007

Re: Lista dei MORTI insultati dal Pirla

Senti, Pirlemico: ho già risposto abbondantemente a tutte le idiozie che hai sparato, cambiare nome ed atteggiamento ti rende solo ancora meno credibile e più finto. Non sai proprio più a che cosa aggrapparti. Pensavi che, avendo già rovinato la figura della persona che si nasconde dietro al nome di "Polemico" (alias Pirla) con le tue affermazioni riguardo all'odio ed al male, potevi recuperare esprimendo di fatto gli stessi concetti e le stesse opinioni in un modo che non ti è proprio, in un modo più civile, che non ti appartiene, e con un altro nome. Ma non serve. Hai solamente mostrato quanto ho sempre sostenuto: che sei solo un bugiardo ipocrita. Più che prima, anzi. Ho capito che quello che si firmava "Grande" non eri tu, sia perché scriveva in modo diverso, sia perché si firmava il "blog" in modo diverso dalla tua solita S o D, sia perché esprimeva idee diverse in modo diverso, in modo decisamente più da cretino che da stronzio (simbolo chimico Sr) che finge di non essere tale. So già che cosa dirai, ti conosco troppo bene: non ho prove, ho qualunque tipo d'indizio a sostegno della mia ipotesi ma nemmeno una prova schiacciante, senza la quale non posso dimostrare al 100% ciò che ho appena detto. Non m'importa dimostrarlo, mi basta saperlo. E sapere quanto in basso puoi cadere per tentare di vincere una discussione a sostegno del male. Senza la minima dignità. A questo punto ti saluto, so già che domani troverò un altro messaggio firmato col tuo nuovo nome che mi attaccherà di nuovo, che dirà di non essere te, o magari ti rifirmerai col tuo nome di prima e dirai di non essere lui... Non m'importa niente. E ribadisco che non ho mai espresso un parere riguardo all'indulto, limitandomi a riportare un dato, numerico, e se c'è qualcuno (ma dev'essere proprio un... Pirla) che si è offeso per il dato che ho scritto, be' mi scuso perché non era mia intenzione né lo è mai stata offendere nessuno, e non lo è nemmeno adesso che scrivo di nuovo che di tutti coloro che sono usciti di carcere grazie all'indulto solo l'11% è ritornato in carcere, anzi aggiungo anche un commento: che quell'11% si meritava di tornare in carcere e si merita di starci fino alla fine della pena che deve scontare, augurandomi che non escano con un altro indulto. Spero di aver messo fine a questa discussione inutile. E puoi continuare a confidare che il male prenda il sopravvento, ma anche quando sarai giunto all'ultimo anno della tua vita, possa questa essere lunga, ciò non sarà ancora successo, né succederà in seguito alla tua dipartita, possa questa avvenire il più tardi possibile, così ti renderai conto che tutto il male in cui hai sperato e di cui hai scritto in questo e negli altri messaggi non è mai avvenuto. Saluti.

Il polemico mercoledì, 19 dicembre 2007

Re: Lista dei MORTI insultati dal Pirla

Certo sono io.
Ma a tutto c'è un motivo.
E sono riuscito ad avere ciò che volevo.
Arrivederci.

Il polemico martedì, 18 dicembre 2007

Lista dei MORTI insultati da Coli.

La mente criminale benpensante dell'utente Coli ha appena offeso le vittime in queste righe incluse, tratte dal sito santaopposizione.ilcannochiale.it, portando come giustificazione all'indulto che solo l'11% UNDICI PERCENTO è tornato in carcere.
Che si traggano le dovute conclusioni, sperando LE IMMEDIATE SCUSE da parte di questo utente.


1) Il 4 settembre quattro uomini, due dei quali tornati in libertà per effetto dell'indulto, tentano di rapinare un impiegato comunale, Salvatore Buglione, che sta chiudendo l'edicola della moglie. Ha l'incasso della giornata in mano. Prova a ribellarsi: riceve una coltellata nel cuore. Sulla sua lapide viene lasciato un messaggio: "Al consiglio regionale, al consiglio provinciale, al consiglio comunale, all'ubiquo Mastella: vergognatevi".
2) l 16 ottobre a Saviano (Napoli) un criminale slavo uscito di carcere dopo l'indulto tenta di rubare l'auto ad Antonio Pizza, 28 anni, commerciante, padre di una bimbo di pochi mesi. Sta caricando dei computer sulla sua mattina. Si ribella al furto, si aggrappa allo sportello della sua Multipla. Il ladro, anziché fermarsi, preme sull'acceleratore. Antonio Pizza muore dopo 8 giorni di agonia.
3) Il 16 novembre Paolo Cordova, farmacista, viene ucciso durante una tentata rapina da Antonino Lo Monaco, autore – secondo gli inquirenti – di “almeno sei rapine”, libero, ça va sans dire, grazie all’indulto.
4)Nel marzo 2007 Vincenzo D'Errico, detenuto tossicodipendente indultato, dopo essersi iniettato nelle vene una dose d'eroina, minaccia una donna di Caravaggio (Bergamo), Luigia Polloni. Si ribella, ma D'Errico non avrà scrupoli a strangolarla.
5)Il 10 maggio Pietro Arena, ex poliziotto di Enna, condannato per tentato omicidio e quindi rimesso a forza in libertà, ha ucciso con la sua pistola calibro 765 il compagno dell'ex moglie che ha successivamente tenuto in ostaggio per dieci ore.
6)Il 16 maggio a Parma Barbara Dodi, 46enne con due figlie a carico, viene strangolata in camera da letto con una cinta. Dal marito, Giovanni Melosi, 47enne, già condannato per tentata rapina e a piede libero per via dell'indulto.
7)A questi morti se ne sono aggiunti due, ad opera di tre assassini, uno dei quali scarcerato con l'indulto: i coniugi Guido Pellicciardi e Lucia Comin.

n° 16
Il polemico martedì, 18 dicembre 2007

complimenti al Signor Coli e non solo

Signori cari lettori, ho aspettato un pò..ho lasciato passare.
Bene il mio intento è andato a buon fine.
L'utente COLI ha ammesso di non "volere" ospitare quelli che lui ritiene debbano essere ospitati, dicendo di fatto "sarò razzista"?
Queste le sue parole:
"""Allora, posso anch'io risponderti allo stesso modo: non li ospito a casa mia perché non voglio ospitarli a casa mia. Sarò razzista, secondo te?""""


Non so, fate voi. Voglio aggiungere che comunque non è un attacco contro Coli, non è il primo, sono riuscito a sputtanare o cmq a far ammettere certe cose a tante persone, attraverso discussioni.
In sintesi, secondo loro gli italiani dovrebbero ospitare gli extracomunitari. Ok. Dove li ospitano? Ricordo che la giunta Veltroni, pagò ad ogni famiglia di rom 2500 euro tempo fa.
Io non ho mai visto un povero disoccupato italiano, un povero studente lavoratore italiano, ricevere tali soldi.
E da dove vengono questi soldi? Bhe, ovviamente anche da me che purtroppo pago le tasse, ma soprattutto, che lavoro.
Di sicuro non piovono dal cielo. In natura nulla si crea e nulla si distrugge.

ALLORA...la conclusione di Coli, con il quale mi sono scontrato, è praticamente identica alla mia. Difatti...io non voglio ospitarli a casa mia, e neache lui.
Allora perchè litigare? Siamo d'accordo....

Ancora misteri.
Poi ancora per Coli, io vorrei che il comunismo ci fosse. Cosi, dato che non ho una casa mia, vengo a prendere in parte la tua. Poi se quel giorno avrò la luna storta, ti prendo, ti lego, e ti fucilo dietro le spalle, come era pratica autorizzata durante il comunismo.
Quindi...alla fine..ben vengano le tue idee? Non so...
Non dire che io ci rimetterei...perchè io non ci rimetterei un bel niente.
Non posso dirti il lavoro che faccio, ma in un regime comunista, io col mio lavoro guadagnerei di più e avrei più poteri. Fidati. OCCHIO.

Questo mio commento è solo un invito a riflettere.


P.S.: avevo detto Addio. Bene, difatti non mi aspetto risposta. Ma è giusto sputtanare la gente. E' troppo liberatorio....

n° 15
Coli martedì, 18 dicembre 2007

Re: complimenti al Signor Il Pirla e non solo

Signori cari lettori, come volevasi dimostrare: non ho aspettato che un (1) giorno ed il sig. Pirla è tornato a sputtanarsi di nuovo. Egli (esso) aveva detto che non sarebbe tornato a rispondere, aveva scritto: "Addio". Eppure qualcosa mi diceva che non era un addio, che sarebbe tornato a sputtanarsi di nuovo davanti a tutti... e sapete che cosa mi faceva essere così sicuro? Il fatto che, come evidenziato più volte nel corso di questa discussione, è un incoerente che non fa altro che affermare certe cose e poi contraddirsi da solo, anzi a volte serve il mio intervento, occorre che gli spieghi perché si sta contraddicendo, come quando ha detto che i "fascisti" sarebbero i traditori dei "nazisti", ma la maggior parte delle volte basta che lui scriva un paio di messaggi perché si contraddica da solo dal primo al secondo, e chiunque di voi che sta leggendo può verificarlo. Proprio come in questo caso, dopo aver ripetuto di non voler più rispondermi, gli è bastato solo un giorno, anzi meno di 24 ore per contraddirsi, di nuovo. Evidentemente, come avevo già intuito prima, è dedito al masochismo, in quanto non riesco a trovare altra spiegazione per il fatto che continui a fare davanti a tutti queste colossali figure di merda se non il piacere che prova nel subire l'umiliazione, e non nel privato, perché questo forum è pubblico, a meno di non considerare il suo basso quoziente intellettivo il motivo per cui non si rende conto di continuare a farle.
Un'ulteriore dimostrazione di ciò è stata proprio riportata (e non riportata...) qui da lui: quando, dopo aver spiegato che avevo già ospitato una straniera a casa mia, ho detto che non avrei ospitato a tempo indeterminato tutti gli stranieri possibili a casa mia; attenzione, perché il riportare, come fa lui, un singolo pezzo di messaggio non è la Verità, è "vero" ma non dice la "Verità" che per esser tale dev'essere considerata nella sua interezza. Quando io gli ho chiesto se volesse (come da lui più volte e non solo in questo articolo affermato) far fuori tutti gli stranieri in Italia, lui ha, come al solito, mentito contraddicendosi, per tentare di tenere la maschera per coprire quella faccia che forse non ancora tutti qui hanno imparato ad attribuirgli, ma così facendo ha dimostrato l'esistenza di un'altra: quella di cui continuo a parlare e continuerò fino alla noia, quella d'ipocrita incoerente. Ovviamente, come avrebbe mai potuto rispondermi? No, che non vorrebbe la morte di tutti gli stranieri, solo che stessero fuori dall'Italia! Ma allora, come spiegare le sue precedenti affermazioni, una fra tutte: "Fuori dall'Italia come minimo, meglio se in posizione orizzontale"? Se qualcuno riuscisse a spiegare come mai afferma di non voler morti gli stranieri in Italia (ma anche quelli fuori...) ed allo stesso tempo dice certe cose, prego costui di spiegarlo anche a me, perché io non ci riesco, l'unica cosa che posso dire è la falsità, l'incoerenza, la contraddizione. Dopo questo, che cosa ho risposto io? Che se lui può cavarsela così fingendo di avermi dato una risposta, io posso comportarmi allo stesso modo senza che lui pretenda di essere l'unico ad aver ragione: infatti ho scritto che non ospiterei tutti gli stranieri a casa mia, come lui ha affermato di non voler eliminare tutti gli stranieri, solo che poi ho scritto di averne già ospitata una, ed allora che cosa viene a dirmi il Pirla? No, che la sua domanda non era quella, ma era se ospiterei 2 stranieri, specificandone la nazionalità: albanesi e rumeni! Ed io ho risposto anche a questa, dicendo che, come ho ospitato una persona proveniente dal Nicaragua, averi potuto ospitare anche una proveniente dall'Albania o dalla Romania. Questo lui però non l'ha scritto, ma è ovvio che sia così: perché se dicesse tutta la Verità, non potrebbe più nascondersi, per tener su la maschera deve mentire, in questo modo però la gente dopo un po' (elisione con l'apostrofo, non troncamento con l'accento, mi raccomando!) capisce che la maschera è fatta di menzogne e contraddizioni.
Ah, stavo dimenticando un ultimo appunto: gli ho anche chiesto se non ospiterebbe a casa sua degl'Italiani, anche potendo sceglierli fra i neofascisti, e lui a questo non ha mai accennato l'ombra di una risposta. Ma questo non lo dice... forse crede che parlare di "casa" in senso proprio possa far intendere il significato di "casa" in senso figurato, cioè di "paese", cioè dell'Italia. Il fatto che lui, anche se non lo ammetterà mai, non ospiterebbe degl'Italiani in casa sua, anche se fascisti come lui, mantendendoli con vitto ed alloggio, vuol forse dire che secondo lui tutti gl'Italiani dovrebbero andare fuori dall'Italia? No, dico... perché se ragiona così allora fa in modo che anch'io segua lo stesso ragionamento, e dicendo di non voler ospitare tutti gli stranieri in casa mia, voglio dire che non li voglio neanche in Italia... i giri di parole per confondere, mettere in bocca parole mai dette, fare in modo di avere sempre e comunque ragione sono solo alcune delle armi che i falsi ipocriti come lui sono in grado di usare in una discussione in cui sanno di non avere ragione.
Ma c'è anche un'altra arma, anche peggiore di queste: il ribaltare le cose che vengono dette a lui contro gli altri. Infatti, chi è che ha sempre sostenuto che il Pirla, oltre che pirla, è un incoerente? Chi lo ha accusato di offendere le vittime del nazifascismo alterando la memoria storica con menzogne? Chi continua a non ricevere risposte alle proprie domande e farlo presente? Non certo lui, almeno... lui lo fa solo dopo che queste cose di cui mi accusa sono già state abbondantemente fatte da lui. E questo prova tutte le cose che avevo già detto.
Per quanto riguarda il discorso che stai facendo tu, lo dividero in più punti. Primo: io non ho mai affermato di essere comunista, ma siccome per lui e la gente come lui essere contro il fascismo ed il nazismo vuol dire essere comunisti (magari fosse così, avremmo un 90% al Parlamento anziché un 10%), allora tutti quelli che lo contraddicono sono comunisti, come se fosse un insulto; e tanto per chiarire se lo sono o no, la risposta è... XX. Secondo: vorrei che il fascismo od il nazismo ci fosse, così posso accusarti di essere Ebreo, o di essere omosessuale, o di essere contrario al regime, o di avere idee democratiche, così io verrei premiato e tu... be' diciamo che il mio premio sarebbe prenderti, legarti, fucilarti dietro le spalle, proprio com'era pratica autorizzata durante il fascismo ed il nazismo, siccome i vigliacchi non hanno mai il coraggio di affrontare faccia a faccia il proprio avversario, devono ingannarlo, arrivare di soppiatto, prenderlo alle spalle, quando non può difendersi, e continuare ad infierire su di lui sempre quando non è in grado di difendersi. Terzo: sono comunque lieto che hai dimostrato di non sapere un cazzo sul comunismo, che continui a sputtanarti identificando lo stalinismo ed il maoismo e tutte le merdate simili col comunismo, dimostri proprio la tua crassa ignoranza. Quarto: proprio dal fatto che sei così ignorante di comunismo, posso intuire il lavoro che fai, e dire che me lo aspettavo... quale lavore migliore per uno con un istinto latente di conflittualità, amante la violenza fisica ed odiante chiunque sia diverso da lui perché capace solo di provare odio verso gli altri esseri umani invece che amicizia, amore e compassione, se non quello che ti dà l'autorità (o meglio, la possibilità di abusarne) per dar sfogo a tutto questo? Solo non vedo come puoi preferire il comunismo al nazifascismo per una cosa del genere: o vuoi dire che preferisci le dittature sedicenti comuniste, ed allora è un discorso, o se no, e comunque anche se considerassi quelle dittature, dovresti proprio preferire il nazifascismo, perché le fila degli esecutori materiali di quelle ideologie erano un branco si sbandati, animali che non capiscono altro che la spranga, che vivono per uccidere, accoppiarsi, uccidere, avere potere, uccidere, abusarne per sentirsi superiori, uccidere. O semplicemente far del male, genericamente. E qui mi chiarisco anche un'altra cosa che non riuscivo bene a spiegarmi: la tua mancanza d'istruzione. Nemmeno la licenza elementare avrai, o se ce l'hai dovrai averla sudata fino all'adolescenza, poi avrai pensato di essere abbastanza grande per andare a fare il lavoro che più ti soddoisfaceva, quello che legalizzava ciò che a scuola ti proibivano di fare, che ti permetteva di farti un baffo dell'educazione che a scuola cercavano d'impartirti, che ti avrebbe fatto dimenticare espressioni come "istinto latente di conflittualità" che comparivano sulle tue pagelle... ora sì che è tutto chiaro, il cerchio si chiude e quello che dicono sulla tua categoria è stato verificato non essere solo un luogo comune!
Anche questo mio commento è solo un invito a riflettere. Ma non su temi quali il nazifascismo oggi, il razzismo, l'odio per tutto ciò che è diverso, no... questi sono argomenti troppo grandi da poter essere trattati con cotanta leggerezza hic et nunc (vuol dire "qui ed ora" ignorante). Ciò su cui invito a riflettere sono le persone come il Pirla, persone più pericolose di quanto si creda, e non perché dicono di essere corporaturalmente forti passando dalla discussione alle minacce fisiche, ma perché possiedono le armi di cui ho parlato prima, armi che sono peggiori della violenza, perché insinuano il dubbio su ciò che tutti gli altri hanno già capito: sui valori, su dove sia il male, sul fatto che qualunque fine giustifichi qualunque mezzo anche se questo è un male maggiore, sul fatto che chi ha combattuto questo male fosse ancora nel bene e non fosse invece diventato il male stesso. Proprio ieri hanno trasmesso un film in cui il protagonista, da sempre buono e difensore della pace e della giustizia com'era suo sogno da bambino, è stato ingannato da un malvagio, arrivando ad odiare ciò per cui lui aveva combattuto, i valori che aveva sempre difeso, le persone che aveva amato e che lo amavano, perdendole per sempre. E' questo il pericolo da cui vi metto in guardia. "Inganno, menzogna, diffondere il sospetto... ecco le sue armi!"
P.S.: avevo detto Addio. Bene, difatti non mi aspetto risposta. Ma è giusto sputtanare la gente. E' troppo liberatorio... (E non vedo come invece lo sia farsi sputtanare dalla gente davanti alla gente sempre e comunque).

Il polemico martedì, 18 dicembre 2007

Re: complimenti al Signor Il Pirla e non solo

La verità...ti fa male...lo so. Per scrivere tutte quelle righe...vuol dire che ho colto nel segno.
Ma ti rispondo: a casa mia due italiani poveri non li ospito per un motivo semplice: non ho casa. Vuoi darmela tu una? Se me ne dai una allora li ospito e ti prometto che su questo forum ti ringrazio pubblicamente, chiedendoti scusa per ogni volta che ho detto che sei un Falso ed ipocrita. E ti porterei come esempio.
Allora? Dai...già so che mi rispondi: "tanto non lo faresti mai...troppo banale, sono incoerente.."...ehe he..però non vuoi provare. E allora il mondo rimane lo stesso.

Su questioni di storia, non intervengo..non perchè non so, ma perchè mi scoccio.
Il fatto che tu sia convinto che nazismo e fascismo siano la stessa cosa, il fatto che tu sia convinto che il nazismo presuppone lo sterminio degli ebrei, il fatto che tu non sappia che l'unico luogo sicuro per gli ebrei prima della presa di incarico del generale Himmler era proprio la Germania, il fatto che tu non sai che la svastica è un simbolo che inneggia tutt'altro alla violenza, il fatto che tu non sai della criminalità oscurata dei partigiani, beh tutte queste cose evidenziano che tu hai dei gravi dubbi coltivati sin dalle elementari.

Poi non venirmi a dire che il comunismo non è quello che dico io.
E allora qual'è? Fammi un esempio. Ogni tentativo è fallito.
TI RICORDO, CARO COLI, CHE DA QUANDO ESISTE L'UOMO, IN PROPORZIONE ALLA POPOLAZIONE, IL SECONDO PIU' GRANDE STERMINIO DI ESSERI UMANI MAI ESISTITO E' STATA LA SOLUZIONE COMUNISTA. IL PRIMO è LA PESTE BUBBONICA DEL 300.
Fatti un esame di coscienza. Neanche una glaciazione porterebbe a cosi tanti morti. Altro che nazismo.
E continui ad offendere i morti. Te lo sto dicendo da sempre.
Io ti posso fare mille esempi di come tante dittature abbiano invece funzionato, portando il crimine a zero.
Ma continua a farti le canne vai.

Coli martedì, 18 dicembre 2007

Re: complimenti al Signor Il Pirla e non solo

La verità... ti fa male... lo so. Per non leggere quelle righe così dettagliate su come ho provato la tua incoerenza e le tue menzogne, e per scrivere solo queste righe... vuol dire che ho colto nel segno: non sei in grado di rispondere a nulla né di provare nulla.
Ma ti rispondo: a casa mia due stranieri poveri li ospito per un motivo semplice: non ho solo una casa, ma anche un cuore, come con quella persona del Nicaragua. Ma a te non la darei. Perché tu sei sì un falso ed un ipocrita e non mi faccio più ingannare. E quando serve ti porterei com'esempio.
Allora? Dai... già so che mi rispondi: "Non hai risposto alla mia domanda mentre io ho risposto sempre alle tue perché il falso ipocrita sei tu..." hehehe... però queste cose si possono provare essere false, l'ho già fatto. E allora il tuo mondo rimane lo stesso, quello privo di umano amore e colmo di legge della giungla, dell'animale più forte, dell'assurdità di fare del bene a qualcuno più debole. Perché io, come ho ospitato una persona straniera, potrei ospitarne anche un'altra, ed un'altra ancora, ma questo tu non potrai mai capirlo.

Su questioni di storia non intervieni perché non so e perché ti scocci di non poter trasformare il tuo torto in ragione.
Il fatto che tu sia convinto che io abbia detto che nazismo e fascismo siano la stessa cosa quando ho affermato più volte il contrario e la sola identita d'idee e metodi (e conclusioni), il fatto che tu sia convinto che il nazismo non presuppone lo sterminio degli Ebrei nonostante Hitler stesso avesse scritto: "Con gli Ebrei non c'è modo alcuno di patteggiare; ma solo un durissimo sì o no" "La Germania avrebbe dovuto tenere sotto i gas velenosi 12 o 15 migliaia di questi Ebraici corruttori del popolo; gli Ebrei devono essere eliminati" "Solo gli ariani possono portare a pieno titolo il nome di uomo: tutti gli altri popoli, invece, sono formati da esseri inferiori, da sottouomini destinati a diventare servi degli ariani" "L'Ebreo contamina la purezza razziale degli altri popoli", il fatto che tu creda di sapere che l'unico luogo sicuro per gli Ebrei prima della presa d'incarico del generale Himmler era proprio la Germania, il fatto che tu sappia che la svastica è un simbolo che inneggia tutt'altro alla violenza e di origini indiane (delle Indie orientali, non occidentali, ma tu lo sai anche meglio di me) ma oggi sappiamo tutti che quel simbolo utilizzato dalla perona sbagliata che cosa è stato usato per nascondere (un po' come la falce ed il martello usati da Lenin, Stalin, Mao, ecc...), il fatto che tu creda di sapere tutto della fantomatica criminalità oscurata dei partigiani (www.comunisticesena.it/pansapensiero.html), be' tutte queste cose evidenziano che tu hai delle gravi lacune coltivate sin dalle elementari.

Poi non venirmi a dire che il comunismo è quello che dici tu.
Sai qual è (senz'apostrofo)? Non posso farti esempi concreti. Perché ogni tentativo è fallito. L'hai scritto tu stesso. Ammettendo che il comunismo (che per conoscere tu consiglio di leggere Marx... che non è un libro, ma l'autore) non si è mai realizzato nella Storia.
TI RICORDO, CARO IL PIRLA, CHE SE IL NAZIFASCIMO AVESSE VINTO IL NUMERO AVREBBE FATTO IMPALLIDIRE QUEI MISERI 100 MILIONI DELLE DITTATURE SEDICENTI COMUNISTE, CHE SONO RIUSCITE AD ARRIVARE A TANTO SOLO PERCHE' META' DEL MONDO E DELLA POPOLAZIONE MONDIALE (BASTI PENSARE AI TERRITORI ED AGLI ABITANTI DELL'URSS E DELLA CINA) E' FINITA SOTTO QUESTE DITTATURE E LI' C'E' RIMASTA PER PIU' DI 70 ANNI, ANZI IN ALCUNI STATI CONTINUA AD ESSERCI TUTT'ORA, MENTRE IL NAZIFASCISMO IN SOLI 20 ANNI ED IN 4 PAESUCCI D'EURPOA HA PERPETRATO IL PIU' GRANDE STERMINIO DI ESSERI UMANI IN RELAZIONE ALLA POPOLAZIONE, CIOE' IL MAGGIO RAPPORTO FRA UCCISI E NATI DA QUANDO ESISTE L'UOMO, SECONDO SOLO ALLA PESTE BUBBONICA DEL '300.
Fatti un esame di coscienza. Neanche una glaciazione porterebbe a cosi tanti morti su una così piccola popolazione in così breve tempo. Altro che stalinismo.
E continui ad offendere i morti. Te lo sto dicendo da sempre. Anche qui l'hai fatto, tornando a parlare dei partigiani come criminali alla stregua dei nazifascisti
Io ti posso fare mille esempi di come tante dittature abbiano invece funzionato, portando il crimine a zero. Sì, hai letto bene: ti posso fare mille esempi di come tante dittature abbiano invece funzionato, portando il crimine a zero. Solo che queste dittature erano quelle sedicenti comuniste. Pensi che dovremmo applicarle, visto che ami così tanto la giustizia? Ti assicuro che coi gulag russi non ci sarebbero criminali sulle strade, solo al governo! Così come coi lager tedeschi ed italiani. Un po' di mercato nero c'è sempre, comunque.
Ma continua a farti le seghe, va': visto che è l'unico modo che hai di provare un piacere diverso da quello di fare deliberatamente del male alle persone.

Coli martedì, 18 dicembre 2007

X il piccolo pirla

Il pirlemico in questi articoli ha dimostrato la rarissima deficienza umana, scrivendo articoli che sembrano bigini fatti solo da grandissime bugie, contraddizioni, ipocrisia ed incoerenza... (almeno i miei erano senze errori grammaticali, sig. "Manzoni si scrive con la maiuscola", e poi non è colpa mia se per rispondere esaurientemente alle sue domande dimostrando scientificamente il suo torto ho bisogno di spazio, è molto meglio rispondere in modo esaustivo a tutte le domande che ignorarle del tutto od aggirarle con una scusa)... Voi fascisti siete la rovina d'Italia con le vostre idee balzane che disprezzerebbe perfino un cane, meno di un animale siete, L'ITALIA STA ANDANDO A ROTOLI PER COLPA VOSTRA! (esattamente come è già successo una volta, solo che, grazie all'abbattimento della dittatura monarchica ed all'istaurazione della democrazia repubblicana, non vi sarà data la possibilità di mandare in disgrazia alla rovina in lostro paese una seconda volta)! Non vi rendete conto di ciò che state facendo... (il guaio è che invece voi ve ne rendete conto...)Il pirlemico, oltre ad avere alcune idee oggettivamente insensate, è lui stesso che si è sputtanato perché lui non è altro che un buono a nulla che sa solo parlare a vanvera e che fa delle minacce che poi non andranno e non sono mai andate a buon fine. (tipo quando ha iniziato a minacciarmi di denunciarmi perché sarei comunista, quando né l'ho mai detto né il comunismo è reato né ho mai nemmeno esaltato le diddature ed i dittatori dei paesi sedicenti comunisti mente lui ha smesso subito di scrivere frasi razziste non appena gli ho riportato le leggi e le pene a cui sarebbe andato incontro, o tipo quando mi ha augurato tutto il male del mondo, come ha anche lui ammesso essere tipico della vostra natura, ed io ho dimostrato di non abbassarmi al suo livello infimo di animale non raccogliendo la sua provocazione, o tipo quando, concludendo vigliaccamente con una fuga, mi ha minacciato fisicamente ed allora gli ho risposto che dubitavo che lui fosse in grado di farmi un graffio e che io non fossi in grado di fare quello che lui ha detto di voler fare a me; ma comunque, prevalentemente, i suoi messaggi sono stati solo una caterva di menzogne e contraddizioni, in cui prima sostiene una cose e poi la nega apertamente essendosi reso conto dei rischi giuridici che correva, o prima faceva delle affermazioni che io subitamente smentivo e quindi non riprendeva più quel discorso, né provando che io mi sbagliassi né ammettendo di essersi sbagliato.)
Saluti ratto umano, quelli come voi portano le malattie e le zecche vere ce le avete addosso, non serve che ti auguri tutto il male del mondo perché ci penserai da solo a procurartelo proseguendo sulla strada del male, e poi non vorrei cadere in una contraddizione "polemichiana" quando ho sempre detto di non volerti augurare il male, così posso sempre fare un paragone fra me e te, fra noi e voi, fra gli uomini evoluti e gli animali involuti (bye)

n° 14
Il grande martedì, 18 dicembre 2007

X Coli, lo scarto di dio

Allora: primo non sono un seguace di mussolini ma solo del grande Cavaliere. Secondo ciò che hai scritto dimostra che TU sei un pirla ma non io. Non dovresti copiare le cose che scrivono le altre persone e questo dimostra che sei una testa vuota che non sa inventare le parole nella propria mente.Sei bravo solamente a copiare. Poi alla fine scrivi sempre le solite cazzate cioè che noi siamo gli esseri involuti e tu che saresti l'essere superiore... Tu sei uno scarto di dio, e se non vi rendete conto ora, voi comunisti, che state facendo andare l'Italia a rotoli, tra qualche anno sarà troppo tardi. Arrivederci piaga dell'umanità.

Coli martedì, 18 dicembre 2007

Re: X il piccolo ratto che gioca a fare il grande

Allora:
Primo, stimo di più chi ha il coraggio di proclamarsi seguace di Mussolini perché sono coerenti nel loro male, e persino loro odiano uno come te, che adula quella merda mafiosa il cui unico interesse è fare soldi sulle spalle degli altri, senza esitare a svendere il proprio paese al miglior offerente, senza esitare ad abbattere la democrazia scomoda di cui si fa garante, senza esitare a farsi leggi ad personam, a comparire in tutte le trasmissioni televisive lamentandosi che la par condicio non gli lascia abbastanza spazio in campagna elettorale, a rendersi sempre più ridicolo accaparrando qualunque tipo di scusa a cui neanche un paramecio crederebbe pur di tentare di evitare l'inevitabile sconfitta. Per ulteriori dettagli, pregasi consultare i seguenti collegamenti:
http://www.uonna.it/berlusconi-elenco-processi.htm
http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/processi.html
http://www.berluscastop.it/_und/silvio_it3.htm
Secondo, se talvolta mi limiti a cambiare le parole di quello che qualcuno scrive, è solo perché con dei deficienti qualunque non ho tempo da perdere. Significa che con un Pirla come quello con cui stavo parlando, posso tentare di fare un discorso serio (non che mi aspetti delle risposte, conoscendo la sua eterna incoerenza per tentare di mascherare il suo male), ma se trovo un idiota qualunque, che nemmeno il cervello per ragionare ha, e con le dita è capace di scrivere solo insulti senza nemmeno aver letto o riflettuto su ciò che ho scritto io (cioè che mi viene a dire che per lui scrivo troppo, quando per rispondere a tutte le accuse che mi vengono fatte dal Pirla voglio farlo senza trascurare nulla e provando le affermazioni che faccio, o che il Pirla ha ragione quando ho dimostrato scientificamente, talvolta riportando anche stralci di altri messaggi, che entrando nello specifico di ogni mia affermazione questa è veritiera e si basa su prove certe che ho sempre riportato), be' allora scusami ma con un tale imbecille non posso prenderlo sul serio, e gli dimostro che gli stessi insulti sparati a vanvera che ha rivolto contro di me, io posso rivolgerli contro di lui, e tu stesso mi hai dato ragione, lamentandoti delle cose banali che ho detto a te, esattamente come tu hai fatto con me (solo che nel tuo caso ho anche fatto affermazioni provate, nei confronti del Pirla che era l'oggetto del messaggio, a cui non hai saputo rispondere). E dato che non dico balle quando dico che le mie affermazioni sono sempre provate, ed anche in questo caso non voglio smentirmi, puoi andare a consultare questi collegamenti in modo che tu possa vedere che la maggior parte delle volte non copio cambiando le parole, perché la maggior parte delle volte non ho a che fare con delle oche a forma d'uomo col cervello di un'ameba:
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56611&inth=14&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56561&inth=14&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56505&inth=14&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56627&inth=6&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56616&inth=6&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56929&inth=0&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56902&inth=0&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56886&inth=0&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56825&inth=0&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56713&inth=0&artid=5890
http://www.giovani.it/news/forum/commenti/message.php?mess=56666&inth=0&artid=5890
Ah, a proposito: il fatto che, nonostante tutto ciò che abbia scritto e provato sul Pirla, tipo che fa in modo che qualunque ragionamento faccia non possa essere contraddetto, che non è in grado di provare ciò che afferma, che con o senza scusa non risponde mai alle domande che gli faccio e per di più afferma che io non rispondo alle sue, cosa che ho sempre fatto, e nonostante tutto questo tu continui ad affermare che sono io quello che si ritiene superiore, l'essere onnisciente ed illuminato, be' non fa che dare un'ulteriore prova a ciò che pensavo: sei solo un babbeo, un povero mentecatto che scrive solo perché ha le mani ed una tastiera davanti, non sei degno di alcuna considerazione, sei solo uno dei tanti automi senza cervello che seguono quello dice loro un incantatore che ha abbastanza cervello per abbindolarli, tipo il nano di Arcore od il Pirla stesso. E' proprio vero: tu sei un essere totalmente involuto su questo lato, il Pirla dall'altro: tu forse vuoi il bene, e sei convinto di conseguirlo, ma non hai le facoltà per renderti conto di ciò che fai, mentre l'altro ha queste facoltà e sceglie coscientemente di seguire gl'istinti più animali insiti nell'uomo, tipo la sopraffazione da parte del più forte con l'uso della violenza nei confronti dei più deboli che identifica col diverso.
Patetica anche la tua conclusione... dato che non meriti altro, ti rispondo come tanto ti dà fastidio: "Tu sei uno scarto di Dio, e se non vi rendete conto ora, voi fascisti, che state facendo andare l'Italia a rotoli, tra qualche anno sarà troppo tardi. Arrivederci piaga dell'umanità."

Il grande martedì, 18 dicembre 2007

X Coli addio coglione!

Io ti saluto cara checca perchè io non ho tempo da perdere con delle teste di cazzo come te. Tu parli e parli, dici tutto e non dici niente. Io ho da lavorare non sono un perdigiorno come te, rifiuto della società con il quoziente intellettivo di un mobile dell'ikea. Non sai pensare con la tua testa rubi tutto a tutti, scrivi dei paroloni di cui non sai neanche tu il significato. Tu sei un comunista ed i comunisti devono imparare la storia,e non smetterò mai di dire che siete la rovina d'Italia, lo ripeto già da alcune volte. Vuoi un esempio anche banale? L'indulto. Conta le morti provocate dall'indulto. Hanno liberato anche Silvia Baraldini, nota terrorista arrestata dalla CIA.Tu sei un lavandino senza buco e quando apri bocca inondi questo forum della tua ignoranza. Ribadisco dall'inizio che non ho tempo da perdere quindi ti saluto merda a forma di uomo. Ti vedremo in tv a giugno per il gay pride. Buona fortuna. Addio

Chiudi
Aggiungi un commento a Aumenta il vandalismo nelle scuole...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori